Il Festone di San Lorenzo Nuovo



Il Festone di San Lorenzo Nuovo


Il Festone di San Lorenzo Nuovo, che ricorre ogni 15 anni (ritenendo come probabile data della sua prima manifestazione il 1787), ha antiche origini. In occasione di questa quindicennale ricorrenza, tutto il paese si appresta a vivere un'estate ricca di eventi, manifestazioni, feste tradizionali e incontri (di qui il nome "Festone", ovvero grande festa).

Il 12 ottobre 1778, un crocifisso ligneo risalente al XII secolo, oggetto di profonda venerazione per i sanlorenzani, venne trasferito dal vecchio borgo alla chiesa parrocchiale del nuovo municipio: è proprio in memoria di questo trasferimento che ogni 15 anni, il 14 settembre (festa del Santissimo Crocifisso) in occasione proprio della conclusione del Festone, il paese vive il suo momento più importante. In questo particolare giorno, ha luogo infatti una solenne processione con il crocifisso che viene portato a spalla per le vie del paese, finemente ornate per l'occasione. Questa processione è affiancata dal popolo, i rappresentanti delle autorità locali, le Confraternite presenti e gli stendardi dei sei rioni rappresentanti il paese intero. Nel 2000, in occasione del Grande Giubileo, sia le autorità civili che quelle religiose, decisero di effettuare un corteo eccezionale, fuori dai festeggiamenti abituali, e la croce tornò nuovamente per le vie del paese. Durante gli altri anni, sempre il 14 settembre, viene invece utilizzato durante la processione uno stendardo che riproduce la sacra figura del crocifisso.

Prima del 1774 il nucleo abitativo era infatti situato in prossimità del lago di Bolsena e portava il nome di San Lorenzo alle Grotte poiché cinto da una miriade di grotte e abitato dagli Etruschi a partire almeno dal 770 a.C.
Con l'innalzamento del livello del lago, l'area in cui sorgeva il vecchio borgo divenne soggetta a malaria e periodiche inondazioni, così nella seconda metà del 1700, su iniziativa di Pio VI (l'allora tesoriere apostolico), il Pontefice Clemente XIV decise di trasferire la popolazione in una zona più salubre. In questa zona, una vasta pianura sulla collina sovrastante, fu portata l'acqua e nel 1774 fu fondato San Lorenzo Nuovo.


Quest'anno, il 2012, torna l'atteso appuntamento, e il paese tutto si sta preparando per la grande festa. Come giornata inaugurale dei festeggiamenti è stato fissato il 2 giugno. Per l'estate è previsto un programma ricco di eventi di ogni genere fino ad arrivare al 14 settembre, festa del Santissimo Crocifisso, l'evento più importante ma anche quello conclusivo del Festone.
"La cosa più importante è il profondo messaggio religioso che si spera possa arrivare ad ogni sanlorenzano e non. La celebrazione solenne della festa del Crocifisso segni per ogni battezzato un ritorno alle sorgenti della vita. Nascondersi dietro le sue piaghe, contemplare il suo volto maestoso, rivivere la pienezza della sua vita. Deve essere questo il vero e unico senso di questa nostra celebrazione", come afferma il parroco di San Lorenzo Nuovo, don Pompeo Rossi.

Alcune foto del Festone 2012..